Archivi del mese: Aprile 2020

Vittorio Sereni, In me il tuo ricordo

da Frontiera In me il tuo ricordo In me il tuo ricordo è un fruscio solo di velocipedi che vanno quietamente là dove l’altezza del meriggio discende al più fiammante vespero tra cancelli e case e sospirosi declivi di finestre … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Poesia, Verso la tradizione | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Pier Paolo Pasolini, Vanno verso le Terme di Caracalla

da La religione del mio tempo Vanno verso le Terme di Caracalla Vanno verso le Terme di Caracalla giovani amici, a cavalcioni di Rumi o Ducati, con maschile pudore e maschile impudicizia, nelle pieghe calde dei calzoni nascondendo indifferenti, o … Continua a leggere

Pubblicato in Letteratura, Poesia, Verso la tradizione | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Eugenio Montale, La casa dei doganieri

da Le occasioni La casa dei doganieri Tu non ricordi la casa dei doganieri sul rialzo a strapiombo sulla scogliera: desolata t’attende dalla sera, in cui v’entrò lo sciame dei tuoi pensieri e vi sostò irrequieto.

Pubblicato in Letteratura, Poesia, Verso la tradizione | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento