#10 Alexandra Bastari, Tre inediti

© Alexandra Bastari

TRATTO PQ
Dopo la discesa – la deflessione
un sospiro diastolico:
ricomincio azzerata, alla base
della tachicardia.
All’apice aguzzo dell’onda
guardami genuflettere
il potenziale – spaccare una vetrata
che vibra al decollo.

Continua a leggere
Pubblicato in Letteratura, Poesia, Versi inediti | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Monica Messa, Ho di che scusarmi

© Monica Messa

Ho di che scusarmi
per le precedenze non date
e per il broncio al risveglio
per i fogli scialati
per il lavoro sprecato
per i ritardi
le indecisioni
le ipocondrie
le sbavature
le indiscrezioni
gli anglicismi
le distrazioni freudiane
le carcasse mai abbandonate
le energie dissipate
le parole mancate
le mancanze affettive
gli insetti schiacciati
i fiori recisi
i libri sgualciti
il disordine atavico
il volume troppo alto
i rapporti non curati e appassiti
l’altruismo a salve
la stanchezza ostentata come un merito
le torte bruciate
i regali non impacchettati
i cibi surgelati.

Continua a leggere
Pubblicato in Letteratura, Poesia, Versi inediti | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Cristina Biolcati, Viva (omaggio a Frida Kahlo)

Fonte immagine: Wikipedia

Viva (omaggio a Frida Kahlo)

Sopra il letto c’è uno specchio
a riflettere voragini
di un corpo martoriato.
Una voce canta e inneggia,
viva la vida, siempre!
Finché lo spettro giunge
di quell’uomo malandato.
Concupito con passione,
quasi fosse immeritato.
Irradiano affetto i cani,
allorché l’infedeltà angoscia
e diventa un’ossessione.
Tanto che nessuno va
e nessuno resta,
trattenuto dalle ciglia.
Troppo strette per distrarsi,
non lo fanno allontanare.
Là sospeso sta l’amore,
coi colori ed i pennelli,
l’infinito e i troppi sogni.

Continua a leggere
Pubblicato in Letteratura, Poesia, Versi inediti | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Guido Tracanna, Il vento da oriente

Il vento da oriente

Il vento da oriente
spinge le onde
fin sulle caviglie
succhiate in seno
alla sabbia fragile…
impronte.

Continua a leggere
Pubblicato in Letteratura, Poesia, Versi inediti | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Eugenio Montale, Falsetto

Fonte: Wikipedia

da Ossi di seppia

Falsetto


Esterina, i vent’anni ti minacciano,
grigiorosea nube
che a poco a poco in sé ti chiude.
Ciò intendi e non paventi.
Sommersa ti vedremo
nella fumea che il vento
lacera o addensa, violento.
Poi dal fiotto di cenere uscirai
adusta più che mai,
proteso a un’avventura più lontana
l’intento viso che assembra
l’arciera Diana.
Salgono i venti autunni,
t’avviluppano andate primavere;
ecco per te rintocca
un presagio nell’elisie sfere.
Un suono non ti renda
qual d’incrinata brocca
percossa!; io prego sia
per te concerto ineffabile
di sonagliere.

Continua a leggere
Pubblicato in Letteratura, Poesia, Verso la tradizione | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Laura Tommarello, Illusione

Cerco te ma non ci sei
chiamarla illusione
sarebbe troppo
solo un riflesso,
un bagliore che balena
nel mezzo del deserto
uno scampolo di seta
perduto da un mercante
nella fretta delle contrattazioni
un sogno che nell’alba
si dilegua
un torrente che in una voragine
si estingue
un’eco che dopo aver confuso i viandanti
si disperde
si allontana.

Continua a leggere
Pubblicato in Letteratura, Poesia, Versi inediti | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

#1 Lorenzo Spurio, da Pareidolia

Pareidolia

Mentre la sera divenne torbida di palpiti e boscaioli
(F. G. Lorca, Poeta en Nueva York)

Se la notte s’avvera
io non so il suono pesante
e i tralicci di angoscia verde
che recide di netto
quando siede sul trono del buio.
Io cercavo di afferrare
una forma, creare una geometria
con angoli flosci e rette svanite
ma il bonario abete che danza,
ora veleggia in un mare afflitto.
Riconosco quel che uno
immagina del già esperito
ma annullo me stesso e
sbraito negli attimi ineguali.
La cavalletta che vedo ben salda
senza fine appare e scompare
dove s’àncora quando so
che pure esiste e non c’è?
Le stelle son compagne di falene,
meduse telluriche e barbe di allori
nella notte che annuncia se stessa
e riscopre il bivio di ieri.

Continua a leggere
Pubblicato in Letteratura, Poesia, Versi editi | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Felicia Buonomo, Girata di lato, nascosto

Felicia Buonomo

Girata di lato, nascosto
nel puntello mancato il dolore.
Mi cola dal naso, è filamento di bocca.
Non soffio.
Gli concedo un tremore, ingoio
la pietra aguzza della disperazione.
Mi naviga nell’anatomia.
Penso al domani che mai muta.

Continua a leggere
Pubblicato in Letteratura, Poesia, Versi inediti | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Erica Gazzoldi, Persefone

Persefone di D. G. Rossetti
Fonte: Wikipedia

Persefone

Par che l’abbia imparata, quest’arte
di scendere un’umida scala
per far l’amore
solo nel pozzo
ove si riversa l’estate

Continua a leggere
Pubblicato in Letteratura, Poesia, Versi inediti | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Simone Consorti, Lettera a Daniela dopo tanti mesi

Simone Consorti

Lettera a Daniela dopo tanti mesi

Non crescono rose a dicembre
se non nelle serre
e nel mio cuore di vecchio
non scoppiano più amori o guerre
se non li creo dal niente
Forse è così che sei nata
tra tanta gente
affinché fossi io un po’ a rinascere
e anche se potresti essere mia figlia
mi hai fatto da madre

Continua a leggere
Pubblicato in Letteratura, Poesia, Versi inediti | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento